Savona: intervento su Carige per incompletezza dell’Unione bancaria

Le misure su Banca Carige  contenute nel decreto varato dal governo sono state notificate ai componenti dei servizi della Commissione europea che le ha approvate il 18 gennaio scorso, ritenendole compatibili con le norme del mercato interno e in linea con la comunicazione sul settore bancario del 2013 e con la direttiva sul risanamento e risoluzione delle banche. E’ quanto ha ricordato oggi il ministro delle Politiche europee, Paolo Savona, nel corso di un’audizione alle commissioni finanze riunite di Camera e Senato sul decreto Carige .

Le misure, ha aggiunto, “sono state considerate appropriate, necessarie e proporzionate ad evitare la grave perturbazione dell’economia nazionale che sarebbe derivata da una più grave crisi di Banca Carige “. E la ricapitalizzazione precauzionale pubblica, prevista dal decreto, “riveste un carattere puramente eventuale e residuale, non è detto che certamente interverremo”, ha puntualizzato il ministro per gli Affari europei.

Poi ha…
Leggi anche altri post Agenzie o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer