Scuola, il 34% dei diplomati si pente. Boom di corsi all’estero

Anche se nella maggior parte dei casi sono contenti del proprio percorso di studi, c’è ancora una buona fetta di diplomati italiani che dichiara di aver sbagliato scuola. Potendo tornare indietro, infatti, il 34% dei ragazzi frequenterebbe un indirizzo di studi diverso e il 12% ripeterebbe lo stesso corso, ma in una scuola diversa. Lo dicono i dati dell’indagine Almadiploma condotta su oltre 46mila diplomati del luglio 2018 di 292 istituti scolastici italiani.

Dati che, se da un lato certificano un certo “disorientamento”, dall’altro fanno notare come il 32,9% dei giovani ha viaggiato all’estero per motivi di studio. Un’esperienza importante non solo per migliorare le competenze linguistiche, ma anche un’occasione di crescita personale, che certamente rappresenta un valore aggiunto per compiere scelte più consapevoli.

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi la fonte


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer