Segnali di debolezza dall’economia Usa, Borse deboli

MILANO – Borse europee deboli in scia alla chiusura in calo di Wall Street, penalizzata ieri della pubblicazione di una serie di dati macroeconomici poco incoraggianti che hanno suggerito un possibile rallentamento dell’economia Usa. Nel frattempo si è chiuso il primo giorno dei negoziati tra Washington e Pechino per scongiurare il via ai maxi dazi decisi da Trump. Anche Tokyo ha chiuso gli scambi in calo, con il Nikkei che ha lasciato sul terreno lo 0,18%. A Piazza Affari osservata speciale Tim, che ieri ha approvato il piano industriale annunciando un’intesa con Vodafone nelle torri per il 5G.

L’euro apre stabile sopra 1,13 dollari. La moneta unica passa di mano a 1,1342 dollari. Lo spread tra Btp e Bund tedeschi apre
in rialzo a 273 punti, dopo aver chiuso ieri a quota 271 punti. Il rendimento…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer