Sesto giorno di impennata del dollaro grazie alla debolezza di aussie ed euro

Alle 03:15 ET (08:15 GMT), l’indice del dollaro USA, che replica l’andamento del biglietto verde contro un paniere di altre sei principali valute, si attesta a 96,38, avvicinandosi ad un nuovo massimo del 2019. L’indice sale da ormai sei giorni consecutivi, l’impennata più lunga da ottobre. Contro l’euro è scambiato a 1,1336.

L’ultimo rialzo ha seguito la notizia del Wall Street Journal secondo cui è “altamente improbabile” che il Presidente Donald Trump e il Presidente Xi Jinping si incontrino per risolvere gli attriti commerciali prima dell’entrata in vigore dei nuovi dazi USA il 1° marzo. Queste notizie ribassiste tendono a supportare il dollaro, il cui aspetto di valuta rifugio viene alla luce quando salgono le tensioni commerciali.

Ma la…
Leggi anche altri post forex o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer