Shanghai -1,3%. Xi Xinping al partito: tenete alta la guardia

Il taglio delle stime del Fmi ieri, sulla crescita mondiale, arrivato poche ore dopo il dato sul pil cinese del 2018, ai minimi dal 1990, ferma oggi l’Asia. Il Nikkei chiude in ribasso dello 0,47%, mentre alle ore 7:30 italiane Hong Kong perde l’1,11% e Shanghai è in rosso per l’1,3%.Cala l’oro dello 0,34% a 1.278,2 dollari per oncia, mentre il petrolio Wti americano lascia sul terreno lo 0,95% a 53,29 dollari il barile.

L’euro cede sul dollaro lo 0,10% a 1,1356, mentre lo yen recupera terreno per lo 0,21% a 109,43 e la sterlina cala appena dello 0,13% a 1,2878. Intanto i futures sul Nasdaq sono in rosso per oltre l’1%. Oggi la Cina ha pubblicato il Pmi servizi di dicembre cresciuto del 7,4…
Leggi anche altri post Agenzie o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer