Shock consumi elettrici: -10,2% a marzo, fonti rinnovabili coprono 36% domanda


A marzo, secondo quanto rilevato da Terna, la domanda di elettricità in Italia è stata di 23,7 miliardi di kWh, in diminuzione del 10,2% rispetto allo stesso mese del 2019. Questo valore è stato ottenuto con un giorno lavorativo in più (22 vs 21) e una temperatura media mensile inferiore di 1,2°C rispetto a marzo dello scorso anno. La riduzione dei consumi registrata risente dell’impatto delle misure introdotte per far fronte all’emergenza sanitaria da Covid-19. Il dato destagionalizzato e corretto dagli effetti di calendario e temperatura porta la variazione a -11,1%.

La domanda del primo trimestre 2020 risulta in flessione del 4,5% rispetto al corrispondente periodo del 2019. In termini rettificati la variazione è pari a -5,2%. A livello territoriale la variazione tendenziale di marzo 2020…
Leggi anche altri post Agenzie o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer

Lascia un commento