Si raffredda l’ottimismo sui colloqui Usa-Cina, Borse in calo. Fari sul Pil Usa

MILANO – La frenata nei colloqui sulla denuclearizzazione tra Stati Uniti e Corea del Nord e ancor più quella nelle trattative tra Washington e Pechino in tema commerciale, con il rappresentante per il commercio statunitense Robert Lighthizer che ha detto in congresso che “molto resta da fare” per arrivare a un accordo, pesano sulle Borse che in mattinata procedono tutte in calo. Tokyo ha lasciato sul terreno lo 0,79% in linea con tutti i principali listini asiatici. Spunti importanti per il mercato dovrebbero comunque arrivare nel pomeriggio, quando arriverà la prima stima sul Pil americano nel quarto trimestre. In Europa Milano cede lo 0,23%.

Apertura in calo per l’euro, con la moneta unica che passa di mano a 1,1376 dollari e 126,01 yen. La sterlina cala a 1,3290 dollari dopo che il Parlamento britannico ieri ha votato…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer