Sicurezza monopolio di Lega e Fdi in parlamento, Pd e M5s in difesa

La sicurezza è uno dei temi più sentiti dall’opinione pubblica. Ma, se si prendono in considerazione le proposte di legge (circa 50) presentate in Parlamento in questa legislatura, sembra un cavallo di battaglia del centrodestra. La Lega ne ha presentate una decina e Fdi una ventina, con un occhio particolare a porto d’armi e videosorveglianza. Mentre il Pd e soprattutto M5s sembrano scontare una certa carenza di iniziative legislative.

Dopo l’ok definitivo alla legge sulla legittima difesa, l’attenzione negli ultimi giorni si è spostata sulle norme che regolano il possesso delle armi. Complice la proposta firmata da 70 deputati della Lega (prima firmataria Vanessa Cattoi) per «rendere più agevole l’iter per acquistare un’arma destinata alla difesa personale». Una iniziativa che ha alzato la tensione tra M5S e Lega, nonostante sia stato lo stesso leader del Carroccio Matteo Salvini a frenare.

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi la fonte


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer