Spazio: da telescopio italiano Score dati importanti sulla presenza dell’elio


Spazio: da telescopio italiano Score dati importanti sulla presenza dell’elio 

A bordo pure tecnologia italiana finanziata dall’Asi

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) – Roma, 07 ago – Nel 2009 gli
scienziati della Nasa in collaborazione con fisici solari
italiani dell’Inaf e dell’Universita’ di Firenze hanno
lanciato dalla base missilistica di White Sands (New Mexico)
un razzo sonda con a bordo pure un telescopio italiano
finanziato dall’Agenzia Spaziale Italiana, il coronografo
Sounding-rocket Coronographic Experiment (Score), per
misurare l’abbondanza dell’elio e la distribuzione
nell’atmosfera solare estesa, ossia la corona. I risultati
sono stati recentemente pubblicati su Nature Astronomy ed
aiutano gli scienziati a comprendere meglio il nostro
ambiente spaziale. “Per misurare la quantita’ di elio e
idrogeno coronali, Score, a bordo del razzo sonda Nasa Helium
Resonance Scattering in the Corona and Heliosphere
(Herschel), ha catturato immagini della corona solare,
osservando simultaneamente l’emissione dell’elio, una volta
ionizzato, e quella dell’idrogeno neutro fino ad una distanza
di due raggi solari dalla fotosfera. Mentre altre precedenti
missioni avevano studiato la corona, alcuna aveva la
capacita’ di misurare l’abbondanza dell’elio, rispetto
all’idrogeno, nell’intera corona”

Grazie a Score, “il team americano, italiano e francese di
Herschel ha pure scoperto che l’elio non era distribuito
uniformemente nella corona. La regione equatoriale del Sole
non aveva quasi elio, mentre le aree a meta’ latitudine…

seguici...sullo stesso argomento