Dow Jones

Stellantis: Tavares, anticipato l’esecuzione sinergie post fusione (MF)



Stellantis ha ottenuto risultati record nel primo semestre con ottimi margini e alta profittabilità in tutti i settori. E ha alzato la propria guidance sui ricavi al 10%, prima era del 6-7,5%, un grosso aumento in termini di attese sui margini. Queste previsioni secondo Carlo Tavares, ceo di Stellantis,escludono possibili deterioramenti del settore dei semi conduttori o l’avvio di altri lockdown.

Domanda. Come valuta la situazione dell’offerta? Può soddisfare la domanda nonostante i problemi che portebbero avere i produttori?

Risposta. Abbiamo una mancanza di visibilità che va avanti su come le forniture miglioreranno. Lo faranno progressivamente nel corso dell’anno, ma la velocità è ancora sconosciuta; è vero che abbiamo affrontato un discreto successo basato sull’appeal dei nostri nuovi prodotti. Quindi nessun problema sul lato degli ordini, ma ancora più sfide in termini di fornitura e più sfide in termini di produzione.

D. Come siete arrivati ad aumentare la vostra guidance sui margini?

R. La proposta dal basso verso l’alto proveniente dai nostri dipendenti è davvero entusiasmante e vediamo che siamo in anticipo rispetto al piano in termini di esecuzione delle nostre sinergie e naturalmente questo è un vento di coda specifico per Stellantis che esce dalla fusione.

D. Il problema delle forniture ha avuto un impatto su 200 mila veicoli. Quale è l’impatto produttivo per l’intero anno?

R. Penso che il problema si trascinerà anche al 2022 ma ci aspettiamo un miglioramento entro il quarto semestre di quest’anno. Quindi, basandomi su queste ipotesi, è giusto che alziamo l’asticella sulle guidance verso un 10% per l’interno anno come credito per come le operazioni sono state gestite in Stellantis.

D. Come sta andando il lavoro nelle diverse regioni per la gestione dei numerosi marchi del gruppo?

R. Una delle forze di Stellantis è la grande diversificazione, siamo una compagnia con molte differenze interne e differenti orizzonti. Considerando le sfide che abbiamo davanti e ognuno all’interno dell’organizzazione capisce che insieme siamo più forti. Penso che questo record di profittabilità all’11.4% nel primo semestre è un forte incoraggiamento per tutto il nostro team.

D. Se dovessi andare in un concessionario e ordinare una Fiat 500 o una Tipo Life, ad esempio, quanto tempo dovrei aspettare prima di riceverla?

R. Proviamo a gestire il livello di inventario dei concessionari, ma è innegabile che è diminuito rispetto al passato. Dovrebbero esserci circa 700.000 auto sparse per il mondo. L’attesa, come ho già detto, dipende dal modello, dalla regione e dal concessionario, ma in genere si tratta di qualche mese. Ma le auto ci sono e sono certo che, nella maggior parte dei casi, il tempo d’attesa è più che ragionevole.

D. Guardando alle macchine Fiat, per esempio, qui nel Regno Unito si ha un tasso tra il 3,9% e il 4,9%. Immagino, quindi, che la domanda sia abbastanza alta da non dover offrire tassi più convenienti. E, inoltre: in che misura riuscirete a trasformare gli acquirenti di macchine usate, in acquirenti di macchine nuove, alla luce dell’aumento del prezzo delle prime?

R. Innanzitutto, Stellantis ha un divisione molto efficiente dedicata al finanziamento dei nuovi acquisti con proposte mirate. Riguardo ai prezzi, l’inflazione c’è e dobbiamo parzialmente trasferire il costo di essa al consumatore. Siamo in un’importante fase di trasformazione che richiede grossi investimenti, per elettrificare tutto il parco auto. Bisogna, quindi, aspettarsi un periodo in cui i prezzi saranno un po’ più alti del solito, almeno fino a che non si ristabilirà l’equilibrio nel mercato dei semiconduttori. Oltre a ciò, è evidente che dovremo abbassare i costi dell’elettrificazione: la nuova tecnologia necessaria è attualmente più cara rispetto a quella tradizionale, e stiamo lavorando per ridurre il suo prezzo. Stellantis, però, a differenza dei nostri concorrenti, può contare su una serie di sinergie derivanti dalle acquisizioni. Questo, nel medio termine, sarà un grosso vantaggio competitivo per l’azienda.

fch

(END) Dow Jones Newswires

August 04, 2021 02:33 ET (06:33 GMT)

Segnali:

nessun segnale

Stellantis: Tavares, post-merger synergies execution anticipated (MF)

Stellantis achieved record results in the first half with excellent margins and high profitability in all sectors. And it raised its revenue guidance to 10%, up from 6-7.5%, a big increase in terms of margin expectations. According to Carlo Tavares, CEO of Stellantis, these forecasts exclude possible deterioration of the semi-conductor sector or the start of other lockdowns.

Request. How do you assess the offer situation? Can it meet the demand despite the problems that producers could have?

Reply. We have a lack of visibility continuing on how supplies will improve. They will do so progressively over the course of the year,