Supervisori del partito e 500 persone al seguito: il mega-cerimoniale per Xi Jinping a Roma

«Diciamo che per il Cerimoniale di Stato quella di Xi Jinping non sarà una delle visite di Stato più semplici degli ultimi anni»: così, con understatement britannico, un diplomatico di vecchio corso fotografa la preparazione della visita in Italia del presidente cinese da giovedì a sabato prossimi. «È come quando si muove il presidente americano – aggiunge il diplomatico – anche per l’alto numero del seguito, quasi 500 persone; quindi anche le richieste vanno lette in quel senso: ridurre al massimo gli spostamenti, tagliare ove possibile incontri non essenziali, avere garantita la sicurezza a terra e in cielo anche con limitazioni al traffico aereo civile e militare».

Ma, aggiunge lo stesso diplomatico, «dobbiamo anche ricordare che per i funerali di Papa Giovanni Paolo II, e in soli tre giorni, Roma riuscì a ospitare 140 capi di Stato e di Governo e, pochi giorni dopo, riuscì ad accogliere senza alcun problema milioni di fedeli convenuti nella capitale; possiamo ben dire che abbiamo un Cerimoniale tra i migliori del mondo, tra i primi del G7».

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer