Notizie dei mercati

La Corte Suprema dell’India concede la cauzione provvisoria al critico di Modi

This content has been archived. It may no longer be relevant

La Corte Suprema dell’India ha ordinato venerdì il rilascio su cauzione provvisoria di un’attivista di spicco e dura critica del 1º Ministro Narendra Modi, più di 2 mesi a seguito del suo arresto per il sospetto di aver falsificato documenti sulle rivolte hindu-musulmane del 2002.

Teesta Setalvad e stata trattenuta dalla sua residenza a Mumbai il 25 giugno dalla polizia dello Stato di origine di Modi, il Gujarat, e da allora e in stato di arresto nello Stato.

“Considerando i fatti, compreso il fatto che e una donna e che le dichiarazioni degli altri imputati devono essere considerate esclusivamente nel merito, questa Corte le concede la libertà provvisoria”, ha dichiarato il Giudice Capo Uday Umesh Lalit nella sua ordinanza.

La cauzione provvisoria concessa dalla Corte Suprema resterà in vigore fino a quando un tribunale statale non deciderà sulla richiesta di cauzione di Setalvad.

Setalvad e accusato di aver fatto da tutor ai testimoni, di aver falsificato documenti e di aver fabbricato prove nei casi relativi ai disordini in Gujarat, quando Modi era Capo Ministro dello Stato.

In tribunale, l’avvocato di Setalvad ha dichiarato che tutti i casi contro di lei erano maligni e falsi.

I politici dell’opposizione e gli attivisti per i diritti hanno criticato l’arresto di Setalvad, affermando che sono una vendetta politica da parte del governo di Modi.

Modi e stato accusato di non essere riuscito a fermare i disordini, quando almeno 1.000 persone sono morte sotto il suo controllo. Egli ha negato le accuse ed e stato scagionato da un’indagine della Corte Suprema indiana nel 2012.

La Corte Suprema dell’India concede la cauzione provvisoria al critico di Modi

Corte Suprema India


FIMA2854# 2022-09-02T13:39:21+02:00

Show More