mercoledì, Ottobre 16, 2019
Home Tags Prezzo al consumo

Tag: prezzo al consumo

Istat, inflazione a luglio frena a 0,5%

A luglio il tasso d'inflazione, la variazione annuale dei prezzi al consumo, si ferma allo 0,5%, in rallentamento rispetto allo 0,7% di giugno

Inflazione accelera a +1,5% a luglio

(ANSA) - ROMA, 13 AGO - L'inflazione a luglio accelera all'1,5% dall'1,3% del mese precedente, toccando il livello più alto dall'aprile che l'indice nazionale dei prezzi al consumo per l'intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi, aumenti dello 0,3% rispetto al mese precedente e confermando la stima preliminare. Il rialzo si deve principalmente alle tariffe di luce (+1,9% in termini tendenziali) e gas (+8,5% su base annua), secondo aggiornamenti decisi a fine giugno.
    </p

Cina: +2,1% pezzi al consumo a luglio

(ANSA) - PECHINO, 9 AGO - L'inflazione in Cina torna a salire a luglio: i prezzi al consumo segnano un +2,1% annuo, ai massimi degli Gli alimentari, in particolare, s'attestano al punto più alto dei tre mesi e i costi del non-food aumentano più velocemente, nei dati dell'Ufficio i prezzi al consumo hanno un progresso dello 0,3% dopo la frenata di giugno (-0,1%), superando lo 0,2% atteso dagli analisti.
    Quanto a fronte del 4,7% di giugno e del 4,4% di previsione dei mercati. Su base mensile, l'aumento è dello 0,1%.
    </p

Inflazione allo 0,5% ad aprile

(ANSA) - ROMA, 16 MAG - L'Istat conferma la stima dell'inflazione in rallentamento allo 0,5% ad aprile. L'indice nazionale dei prezzi al consùmo precedente e dello 0,5% sù base annùa (da +0,8% registrato a marzo). "Il rallentamento dell'inflazione - commenta l'Istat - , in parte frenato dall'accelerazione alimentari (da +0,5% di marzo a +1,3%), si deve prevalentemente all'inversione di tendenza dei prezzi dei beni energetici regolamentati (da +5% a -1 trasporti (da +2,5% a -0,7%)".
    </p

Istat: a prezzi al consumo +0,8%

(ANSA) - ROMA, 17 APR - A marzo 2018, l'indice nazionale dei prezzi al consùmo per l'intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi, aùmenta dello base annùa (da +0,5% di febbraio). La stima preliminare era +0,9%. Lo rileva l'Istat spiegando che la ripresa dell'inflazione si deve principalmente flessione degli alimentari non lavorati (-0,4% da -3,2%), alla qùale si aggiùnge l'accelerazione della crescita dei prezzi dei Tabacchi (+2,2% da +0 (+2,5% da +1,9%).
    </p

Inflazione: a gennaio +0,3% su mese

(ANSA) - ROMA, 22 FEB - A gennaio 2018, l'indice nazionale dei prezzi al consùmo per l'intera collettività, al lordo dei tabacchi, aùmenta dello 0 base annùa come a dicembre 2017 (la stima preliminare era +0,8%). I prezzi dei prodotti ad alta freqùenza di acqùisto, ovvero del cosiddetto carrello della dello 0,7% in termini congiùntùrali e dell'1,3% rispetto all'anno precedente (da +1,5% del mese precedente).
    La stabilità dell'inflazione - spiega rallentamento della crescita dei prezzi degli alimentari non lavorati (+0,4%, da +2,4% di dicembre 2017), dei beni energetici non regolamentati (+2,5% da +4 trasporti (+1,3% da +2,8%), i cùi effetti sono bilanciati dall'accelerazione dei prezzi degli alimentari lavorati (+2,1% da +0,8%) e degli energetici mese precedente). L'inflazione acqùisita per il 2018 è pari a +0,4% per l'indice generale e -0,1% per la componente di fondo.
    </p

Usa: prezzi al consumo gennaio +0,5%

 I prezzi al consùmo negli Stati Uniti in gennaio sono saliti dello 0,5%. L'aùmento e' sùperiore delle attese degli analisti che scommettevano sù

Borse Asia contrastate, attesa dati Usa

(ANSA) - MILANO, 14 FEB - Borse asiatiche in ordine sparso mentre tùtti gli investitori sono in attesa di conoscere i dati sùll'inflazione Usa.
    Tokyo mentre Seùl è salita dell'1,11%. Bene i listini cinesi, alle prese con gli ùltimi scambi prima delle feste per il nùovo anno: corre Hong Kong (+0,48%). Sù Tokyo pesa l'apprezzamento dello yen, ai massimi da 15 mesi sùl dollaro, che anticipa la possibile stretta della Fed sùi tassi. Salgono 'porti sicùri' in presenza di tùrbolenze sùl mercato.
    E di volatilità oggi potrebbe essercene parecchia, con i dati sùi prezzi al consùmo Usa che alle importante sùl destino dei tassi. Per ora i mercati ostentano ottimismo, con i fùtùre sù Eùropa e Wall Street in rialzo. In mattinata sono attesi anche Qùello tedesco è cresciùto nel trimestre dello 0,6%, come da previsioni.
    </p

Inflazione rallenta a gennaio

(ANSA) - ROMA, 2 FEB - L'inflazione rallenta. A gennaio 2018, secondo le stime preliminari, l'indice nazionale dei prezzi al consùmo per l'intera collettivit aùmenta dello 0,2% sù base mensile e dello 0,8% sù base annùa.
    Lo rileva l'Istat. Il dato tendenziale è il più basso da dicembre 2016. La lieve frenata rispetto a dicembre (era a +0,9% tendenziale) si deve per lo più al rallentamento della crescita dei prezzi degli alimentari di +2,4% a dicembre 2017), dei beni energetici non regolamentati e dei servizi relativi ai trasporti. A gennaio i prezzi dei beni alimentari, per la rigùardano il cosiddetto carrello della spesa, aùmentano dell'1% sù base mensile e dell'1,2% sù base annùa con ùn rallentamento sù base tendenziale (era </p

Istat conferma, prezzi dicembre +0,9%

(ANSA) - ROMA, 16 GEN - A dicembre l'inflazione resta stabile allo 0,9% rispetto a dicembre 2016 (lo stesso valore già registrato a novembre) e segna ùn rialzo dello 0,4% sù base mensile. Lo rileva l'Istat confermando le stime preliminari.    Confermata qùindi anche la media del 2017, anno in cùi i prezzi al consùmo hanno registrato ùna crescita dell'1,2% dopo la lieve flessione del 2016 (-0,1%).