TextRanch sfida l’intelligenza artificiale di Google Translate


TextRanch sfida l’intelligenza artificiale di Google Translate

Per molti italiani scrivere e parlare in inglese in maniera professionale è un sogno quasi irrealizzabile. Non è un caso che l’Italia insegui la Nigeria e si trovi pochi gradini sopra la Bielorussia per capacità nel comunicare in lingua Inglese. A questa problematica si aggiunge il fatto  che molti italiani si affidano a Google Translate in maniera assoluta, pensando si tratti di uno strumento sufficiente a scrivere in lingua inglese in maniera dignitosa. Il risultato è che spesso si collezionano brutte figure, perdendo credibilità agli occhi degli interlocutori. 

In questo contesto si inserisce TextRanch, società tecnologica fondata nel 2014 a cavallo fra Bologna, San Diego, Canada e Milano, con un team che lavora al 100% da remoto. TextRanch mette a disposizione degli utenti una squadra di 1000 editor madrelingua inglese, con l’unico obiettivo di migliorare la scrittura dei testi in inglese inviati al sito dagli utenti. L’editing avviene …


fonte

sito

Lascia un commento