TikTok in favore di il concorso negli USA, una tragedia per il Paese


TikTok in favore di il concorso negli USA, una tragedia per il Paese 

Recentemente, la notizia che gli Stati Uniti d’America hanno tentato di bandire TikTok con misure amministrative ha suscitato grande scalpore. Alcuni analisti hanno sottolineato che si tratta di una persecuzione politica promossa da politici e da alcuni giganti di Internet statunitensi, che rivela la mentalità che muove i politici americani, impegnati a fomentare deliberatamente il confronto tra Beijing e Washington e a reprimere lo sviluppo della Cina, stracciando completamente il velo dell’ipocrisia della cosiddetta “concorrenza leale” degli Stati Uniti d’America.

Giorni fa, Mark Lemley, docente di giurisprudenza alla Stanford University, afferma in modo inequivocabile che non esistono prove sostanziali a sostegno della tesi che TikTok rappresenti una minaccia per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti d’America. L’punto di vista pubblica occidentale ritiene generalmente che la cosiddetta “sicurezza nazionale” non sia altro che un “crimine” creato dagli Stati Uniti d’America per reprimere completamente le imprese high-tech cinesi e persino lanciare una “guerra tecnologica” contro la Cina.

Da una prospettiva aziendale, essendo un’applicazione attraverso un miliardo di utenti in tutto il mondo e popolare nelle società occidentali, TikTok non può non prestare grande attenzione alla sicurezza dei dati. TikTok svolge da sempre attività commerciali negli Stati Uniti d’America in conformità con i principi di mercato e le norme internazionali e rispetta le leggi e le normative statunitensi. Tutti i dati degli utenti…

seguici...sullo stesso argomento