TitanMet: perdita 2019 a 416.000 euro (172.000 in 18)


Grafico Azioni Titanmet (BIT:TTT)
Intraday

Venerdì 22 Maggio 2020

TitanMet ha chiuso il 2019 con una perdita di 416 migliaia di euro rispetto alla perdita di 172 migliaia del precedente esercizio.

I ricavi delle vendite e delle prestazioni, si legge in una nota, sono stati pari a euro 636 migliaia, l’Ebitda è negativo per 72 migliaia euro (contro un valore negativo del 2018 pari ad euro 21 migliaia), l’Ebit è negativo per 283 migliaia euro (rispetto al valore negativo di 58 migliaia del 2018). Alla luce dei dati del Progetto di Bilancio 2019 approvato dal Cda, emerge un patrimonio netto pari a 153.714 euro a fronte di un capitale sociale di 946.060,67 euro.

La società comunica inoltre tramite una nota di aver ricevuto dalla controllante Kyklos l’estensione della lettera di patronage al fine di garantire nei confronti di terzi nei prossimi 13 mesi l’adempimento delle obbligazioni di pagamento assunte dalla controllata TitanMet. Il gruppo ha inoltre ricevuto dal proprio azionista Ya Global Investments, la richiesta di ammettere a negoziazione un lotto supplementari pari a 358.800 azioni ordinarie TitanMet da esso detenute e non quotate identificate con codice ISIN IT0004696271 e pari allo 0,26% del capitale sociale di TitanMet.

Nel complesso, il Consiglio di Amministrazione della società ritiene che l’attività realizzata fino ad oggi possa assurgere a punto di partenza per il rilancio di TitanMet. Questo sia nell’ottica della ristrutturazione finanziaria ed organizzativa, sia in quella dell’integrazione delle realtà industriali Met.Extra e Titalia, nonché in riferimento all’avviato processo di sviluppo in TitanMet di una struttura atta a fornire servizi e assistenza alle società del gruppo facente oggi capo a Kyklos. Per quanto concerne, invece, il business plan di TitanMet, nel corso dell’anno si è riscontrato un rallentamento sull’attività di trading, rispetto alle previsioni. Ciò per lo più a causa dei processi burocratici legati alla stipula dei contratti di approvvigionamento con primari gruppi industriali. Il management, pertanto, al fine di accelerare ulteriormente verso un processo di integrazione delle attività, nell’aggiornamento del business plan approvato il 21 maggio 2020 si è focalizzato sulla costituzione di una nuova unità operativa commerciale per gestire “il Gruppo” attraverso contratti di consulenza commerciale con Titalia e Met.Extra.

com/sda

Lascia un commento