Pillole

TOP STORIES ITALIA : Poste I., utile netto 1* trim sale a 495 mln

MILANO (MF-DJ)–Poste Italiane ha chiuso il 1º trimestre con un guadagno netto di 495 milioni di euro, in salita del +10,6% rispetto all’analogo periodo {dello scorso anno}.I guadagni, spiega una nota, sono in incremento dell’1,4% a 2,973 miliardi.
Positivamente pure il risultato operativo che e “in forte crescita”,pari all’11,8%, attestandosi a 694 milioni di euro, “con contributipositivi da servizi assicurativi, servizi finanziari, pagamenti e mobile e una prestazione resiliente della divisione corrispondenza, pacchi edistribuzione”.
L’Ebit si e attestato a 694 milioni di euro, in aumentodell’11,8%.I costi totali sono equivalente a 2,3 miliardi, in riduzione dell’1,4%, aconferma, si conferma nel comunicato, “dell’efficace processo dirazionalizzazione degli oneri”.Il total capital ratio di bancoposta pari al 23,9% (di cui cet1 ratiopari al 21,1%), leverage ratio pari al 3,1% e solvency II ratio del gruppo assicurativo Poste Vita pari al 272%, “ben al di sopra dell’ambizione manageriale”.
I risultati, mette in rilievo il gruppo, restituiscono la fotografia di una “solida prestazione finanziaria nel 1º trimestre di quest’anno che apre la strada ad un 2022 di successo”.Nel 1º trimestre di quest’anno i guadagni del comparto Corrispondenza, Pacchi e Distribuzione sono diminuiti del 2,0%, rispetto al 1º trimestre del 2021, a 901 milioni.
I guadagni da corrispondenza risultano invariati nel 1º trimestre e equivalente a 510 milioni, con i volumi in diminuzione dei prodotti a piú bassa marginalitá, come la posta non registrata, e in salita dei prodotti a piú alta redditività, come i servizi integrati.
Le tariffe della corrispondenza sono rimaste pressocchè invariate nel 1º trimestre di quest’anno.I guadagni da pacchi sono diminuiti nel 1º trimestre di quest’anno del 9,5% anno su anno, attestandosi a 333 milioni, attraversando una fase dinormalizzazione, seppur rimanendo strutturalmente al di sopra dei livellipre-pandemia, per effetto di profondi cambiamenti intervenuti nelcomportamento della clientela.
Lo scontro con il 1º trimestre del2021 e reso parecchio sfidante a fronte dei volumi record raggiuntinei primi 3 mesi del 2021, quando due terzi delle regioni italiane eranosoggette a rigide limitazioni relative agli spostamenti; in terminiassoluti questo trimestre si attesta al 2* posto all time per volumi dipacchi consegnati nel 1º trimestre di tutti gli anni.
Gli altri introiti sonoaumentati nel 1º trimestre di quest’anno del 37,8% anno su anno, a 58milioni.”A meno di due mesi di distanza dall’aggiornamento del piano strategico del gruppo”, ha spiegato Matteo Del Fante, ad e dg di Poste Italiane, “questi risultati rappresentano il 1º caposaldo di un 2022 di successo.
Il nostro modello di business diversificato continua a produrre ottimi risultati finanziari con l’utile netto equivalente a 495 milioni e con la redditivitá operativa che migliora in tutti i segmenti di business”.Dal 2020, ha proseguito, “abbiamo conseguito una prestazione costante ein miglioramento: dopo una forte ripresa nel 2021, nel 1º trimestredell’anno continuiamo a crescere in maniera solida, aprendo la strada adun 2022 di successo.
Ciò e stato probabile grazie al duro lavoro ditutte le nostre persone dall’inizio della epidemia, che ha determinato uno trasferimento strutturale verso l’alto della nostra traiettoria di crescita”.fch/glmMay 12, 2022 05:09 ET (09:09 GMT)

adv-fon

Show More