Pillole

TOP STORIES ITALIA : Terna incrementa investimenti del 21%, utile stabile

ROMA (MF-DJ)–Terna chiude il 1º trimestre dell’anno con un guadagno netto di gruppo di 191,8 milioni di euro, in incremento dello 0,7% rispetto allo stesso periodo del 2021.I guadagni, spiega una nota, si attestano a 644,4 milioni (+4,7%), l’Ebitda e di 461,tre milioni (+2,9%), gli investimenti sono paria 293,3 mln (+21,4%).
L’indebitamento finanziario netto e di 8,683, miliardi, contro i 10 miliardi al 31 Dicembre 2021.Nel corso di quest’anno, si legge nel comunicato sui conti, “in presenza di una situazione geopolitica critica a causa del protrarsi del conflitto tra Russia e Ukraine e del perdurare delle tensioni sui mercati delle commodity che stanno causando effetti negativi nel percorso di ripresa post epidemia Coronavirus, il gruppo continuerá a essere focalizzato nella esecuzione di quanto previsto dall’aggiornamento del piano industriale 2021-2025 Driving Energy.
Tale piano conferma e rafforza il ruolo di Terna come regista del sistema energetico italiano e abilitatore della transizione ecologica con un piano di investimenti totale di 10 miliardi nel quinquennio 2021-2025 di cui circa 1,7 miliardi di euro nell’anno in corso”.”Non andremo a modificare la nostra politica dei dividendi annunciata con l’aggiornamento del business plan, e confermata e non la cambieremo”, afferma il cfo, Agostino Scornajenchi, durante la presentazione agli analisti dei risultati del 1º trimestre.Nella seconda metà di quest’anno, ha proseguito, e previsto il closing per la vendita del 100% del portafoglio di linee elettriche in Brasile, Perù e Uruguay: “Questa transazione ci permetterá di focalizzarci sulle attivitá domestiche e sui mercati a basso rischio con alto potenziale di crescita”.Il cfo ha poi spiegato che “l’infrastruttura di accumulo e necessaria al sistema elettrico per fronteggiare la transizione.
Piú rinnovabili si installano nel Paese, piú capacitá di accumulo sará necessaria.
Siamo qui per dare il massimo supporto per far sì che questa infrastruttura vengarealizzata”.In linea con il piano di Sviluppo 2021 della rete elettrica ditrasmissione nazionale, che prevede 18,1 miliardi di euro di investimentisu di un arco temporale decennale (+25% rispetto al precedente piano),viene confermata una forte accelerazione nelle attivitá regolate perabilitare la transizione energetica, favorendo lo sviluppo el’integrazione delle fonti rinnovabili, contribuendo significativamente al raggiungimento degli ambiziosi obiettivi del Green Deal e dando unimportante impulso alla ripresa economica del Paese.Tra i principali progetti di investimento del gruppo, si segnalal’avanzamento del Tyrrhenian Link, per il quale in futuro èprevisto l’avvio del procedimento autorizzativo per la tratta West Link,che segue quello sulla tratta East Link giá partito a novembre 2021.
Nelcorso dell’anno e previsto pure l’avvio dell’iter autorizzativo per ilprogetto Adriatic Link, il nuovo elettrodotto sottomarino che uniráAbruzzo e Marche.Tra le principali infrastrutture elettriche in corso direalizzazione figura l’interconnessione con la Francia, la cui entrata inesercizio e prevista nell’anno in corso.
Altresi, tra i principali progetti peraccrescere la capacitá di scambio fra le diverse zone del mercatoelettrico italiano, si segnalano gli elettrodotti Colunga-Calenzano fraToscana ed Emilia-Romagna e Paternò-Pantano-Priolo, in Sicilia: per ilprimo, nel mese di febbraio, e avvenuta l’apertura del cantiere mentreper il secondo e prevista la prosecuzione dei lavori di esecuzione.rovMay 11, 2022 12:05 ET (16:05 GMT)

adv-fon

Show More