Trasporto aereo: Fit-Cisl; bene De Micheli, Leoagrande ci convochi

“Bene la convocazione della ministra De Micheli su Air Italy. Ci aspettiamo ora una convocazione del commissario di Alitalia. Il tempo stringe; i problemi si accumulano: il trasporto aereo italiano non può più aspettare”.

E’ quanto si legge in una nota della Fit-Cisl. All’incontro del 20 febbraio con De Micheli, prosegue il sindacato, “diremo quello che sosteniamo da tempo, e cioè che bisogna costruire nuove regole comuni per un settore, quello del trasporto aereo, in cui le aziende italiane sono penalizzate dalla concorrenza di quelle straniere e ciò perché, a seguito dei processi di liberalizzazione del settore, la legislazione italiana non ha previsto coerenti norme di tutela per le lavoratrici e per i lavoratori italiani”.

“Non comprendiamo – aggiunge la Fit-Cisl – come mai invece Leogrande tardi a convocare i sindacati, diversamente da quanto si era impegnato a fare appena 20 giorni fa. Il tema è: ci sono degli sprechi in Alitalia, che non si annidano tra il personale, come ha dichiarato in Parlamento il ministro Patuanelli. E allora dove sono? A quanto ammontano? Occorre liberare la compagnia di bandiera da tutte le zavorre e rilanciarla perché con essa si svilupperà tutto il settore”.

com/rov