Tria: prematuro parlare di manovra correttiva. Riserva di 2 miliardi più che sufficiente

Parlare di «eventuale manovra correttiva risulta alquanto prematuro a poco più di due mesi dal confronto con le istituzioni europee che hanno valutato positivamente la manovra di bilancio a seguito del negoziato». In relazione all’obiettivo di crescita del governo posto all’1% nel 2019 l’aspettativa di Tria si verifichi uno scenario inferiore del previsto.

«Sono state accantonate e rese indisponibili» risorse “per due miliardi di euro. Qualora dal monitoraggio dell’andamento dei conti pubblici si mostrasse coerente con gli obiettivi programmatici, al netto di maggiori entrate e dismissioni, gli accantonamenti con delibera del Consiglio dei ministri, su proposta del ministro dell’Economia, possono essere resi disponibili. Questi margini di riserva appaiono più che sufficienti», argomenta il ministro.

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer