Trivelle e migranti: Di Maio «camaleonte» ora traghetta il M5S verso sinistra

I sondaggi allarmano i Cinque Stelle e i prossimi appuntamenti elettorali spaventano: non soltanto le europee del 26 maggio (quando si voterà anche in Piemonte e Basilicata), ma anche il voto in Abruzzo il 10 febbraio e in Sardegna il 24 febbraio. Un balletto che richiede una prova supplementare di equilibrismo da parte di Luigi Di Maio e dei suoi per sfuggire all’abbraccio potenzialmente letale con la Lega, che durante questi sette mesi di governo gialloverde ha drenato consensi anche tra molti elettori che il 4 marzo avevano votato M5S.

GUARDA IL VIDEO – Sicurezza, Di Maio: disobbedienza da sedicenti sindaci sinistra

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi la fonte


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer