Criptovalute

Frode con le criptovalute ai vip di Roma Nord. «Spariti con tutti i soldi»

This content has been archived. It may no longer be relevant

#criptovalute

C’e una nuova sospetta frode che agita le notti e corrode il fegato di un esercito di investitori che, invece di affidare i propri risparmi ai canali del credito autorizzati, si sono lasciati coinvolgere in una piramide di investimenti a catena, puntando su depositi di criptovalute che promettono rendite «sicure» se non mirabolanti. Nei circoli di Roma Nord, gia sconquassati dal caso del broker Massimo Bochicchio, deceduto un paio di settimane fa in circostanze misteriose e accusato di avere raggirato mostrando false documentazioni decine di clienti a cui sono spariti investimenti milionari, ora non si parla d’altro. Sott’accusa, questa volta, e finito un “portafogli” virtuale dove depositare delle monete chiamate Hu che danno diritto ad acquisire una membership nella parte interna del sistema. 

Massimo Bochicchio, pure il conduttore tv Mario Mattioli nella sua rete: «Spariti 350mila euro»

LO SCHEMA

In pratica, però, si tratterebbe di un processo d’investimento che rischia di ricalcare il disegno ideato da Charles Ponzi, un noto truffatore degli anni Venti del ‘900, e utilizzato pure da Bernie Madoff, il banchiere statunitense condannato per una delle più grandi frodi finanziarie di tutti i tempi. Al potenziale investitore si propone l’affare promettendo elevati introiti in tempi brevi. Si raccolgono i soldi e i nuovi entrati cercano altri investitori come in una catena.


FIGN2373->> 2022-06-28 21:10:00

Show More