Notizie

Uber si distacca da Bruxelles: cosa sta succedendo e perché questo addio

This content has been archived. It may no longer be relevant

Bruxelles, attraverso una sentenza, ha dichiarato che Uber non potrà operare più nella sua città. Per quale ragione?

Uber si distacca da Bruxelles: cosa sta succedendo e perché questo addioUber e un servizio di trasporto automobilistico molto utilizzato in generale, e che potrebbe far concorrenza ad altre aziende del settore – MeteoWeek.com

Bruxelles, dopo aver effettuato certune inchieste, ha dichiarato di aver emanato una legge secondo cui, Uber, non avrà più la facoltà di poter procedere con le sue operazioni in città. In sintesi, e gia stata avviata la totale sospensione del servizio pochi giorni fa.

LEGGI ANCHE: L’aereo elettrico per emulare Luke Skywalker nella foresta aliena, Star Wars prende vita

E questa non e una battaglia legale di poco valore dato che va avanti da ben sei anni, e che sembra che si sia conclusa a sfavore dell’azienda dal momento che, Bruxelles, non vuole più che Uber lavori nel suo territorio.

Le svariate controversie Uber si distacca da Bruxelles: cosa sta succedendo e perché questo addioA ragione di molti problemi avuti sia allo stato attuale che in passato, Uber non ha una reputazione d’oro – MeteoWeek.com

Secondo Taxis Vert, vale a dire la compagnia locale che ha denunciato l’azienda, il servizio non era conforme alla legge in vigore. All’epoca Uber si era ripromessa di rientrare nei limiti di legge, assumendo soltanto autisti in possesso di licenza professionale VVB. Ma nonostante questo, la vicenda e andata avanti e non si e fermata per nulla.

Laurent Slits, il CEO di Uber, ha voluto esprimersi sull’argomento dicendo che:
Questa sentenza si basa su regolamenti obsoleti che precedono l’arrivo degli smartphone e che il governo ha promesso di riformare per 7 anni. Siamo molto preoccupati perché 2000 autisti VVB di Bruxelles perderanno l’opportunità di generare entrate. Esortiamo il governo di Brixelles a riformare rapidamente il settore cosi che i conducenti possano continuare a lavorare e fornire mezzi di sussistenza alle loro famiglie“.

 » Leggi

Show More