Ubi B.: Patto Car, punta a stabilità azionariato e essere market friendly


Grafico Azioni Ubi Banca (BIT:UBI)
Intraday

Oggi : Mercoledì 12 Febbraio 2020

Clicca qui per i Grafici di Ubi Banca

Il patto di consultazione tra gli azionisti di Ubi Banca – denominato Car – che aggrega quasi il 18% del capitale dell’istituto “vuole essere un punto fermo in grado di dare stabilità e coesione alla banca, attraverso un nucleo importante e ristretto di azionisti. Il Car vuole agire come se fosse un investitore istituzionale, un fondo chiuso ma con alcune peculiarità. Le sfide sono dietro l’angolo. Vuole essere un punto di stabilità nell’azionariato ma con una funzione di alto advisory” per management e Cda.

Così Mario Cera, avvocato e membro del Comitato di presidenza del patto ha presentato il Car insieme ad Armando Santus (presidente) e Giandomenico Genta.

Il patto, ha spiegato Genta, vuole superare le vecchie logiche territoriali che hanno caratterizzato la banca nel recente passato. “Avremo un atteggiamento severo, oggettivo e autonomo senza compromissioni relazionali. Ci aspettiamo che la banca sia più attenta al mondo delle imprese. Non si può pensare di fare banca solo sul risparmio privato”, ha aggiunto Cera.

“Il Car rappresenta un’innovativa sede di confronto e collaborazione tra significativi soci istituzionali e industriali di Ubi Banca anche in relazione a future scelte strategiche”, ha detto Santus, ricordando che non si tratta di un patto di voto.

cce

Lascia un commento