Ubs male in Borsa dopo i conti 2019 e il taglio delle prospettive di redditività


Ubs male in Borsa dopo i conti 2019 e il taglio delle prospettive di redditività

Titoli Ubs pesanti alla Borsa di Zurigo: le azioni dell’istituto fanno segnare la performance peggiore del listino principale, lasciando sul terreno oltre il 5% dopo aver annunciato un utile in calo nel 2019 e rivisto al ribasso le previsioni di redditività a medio termine. Nel dettaglio, Ubs lo scorso anno ha registrato un utile di 4,3 miliardi di dollari, in flessione del 5%, risentendo in particolare dei risultati dell’investment banking, il cui utile ante imposte è diminuito del 37%. Positivo invece l’andamento del risparmio gestito, che ha registrato un utile ante imposte in crescita del 4% a 3,5 miliardi. A livello di gruppo il cost/income è sceso al 78,9% (-51 punti base). Il gruppo ha poi annunciato un accordo per cedere la maggioranza di Ubs Fondcenter a Clearstream, controllata di Deutsche Borse: l’istituto elvetico prevede di ottenere dall’operazione una plusvalenza netta da circa 600…

fonte

Lascia un commento