Ue: presto per dire chi sarà escluso da riapertura confini


“Il processo per la revoca delle restrizioni di viaggio punta a raggiungere il consenso degli Stati membri, basato su criteri obiettivi, come la situazione epidemiologica. La decisione spetta agli Stati membri. È troppo presto per dire quali Paesi saranno nella lista degli Stati esclusi dall’ingresso sul territorio europeo. La nostra preoccupazione principale riguarda la salvaguardia della salute pubblica”.

Lo ha detto il portavoce della Commissione europea durante il Midday Briefing, riferendosi alla prospettiva che il divieto di viaggio nei confronti degli Stati Uniti possa non essere revocato l’1° luglio.

“L’Ue ha un processo interno per determinare quali Paesi sono sicuri dal punto di vista sanitario e questa procedura non si farà influenzare da speculazioni su cosa abbia potuto scatenare le minacce statunitensi di imporre nuove tariffe sui prodotti europei”, ha concluso il portavoce.

fux