Ue: von der Leyen, nessun Stato membro esente da riforme


“Solidarietà significa che chi ha più bisogno, avrà più sostegno. Queste non esenta nessuno dall’agire. Ecco perché Next Generation EU prevede investimenti connessi alle riforme specifiche del semestre europeo. Ogni Stato membro avrà dei compiti da svolgere a casa, nessuno escluso. Se vogliamo uscire più forti, dobbiamo tutti cambiare in meglio, perché è quello che gli europei si aspettano. Vogliono respirare aria pulita, bere acqua pulita e permettere ai propri figli di giocare nel verde. Non vogliono che la politica contribuisca all’aumento del caldo, delle siccità e alla perdita di biodiversità. La ripresa economica è inseparabile dal Green Deal e dalla digitalizzazione”.

Lo ha detto la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, alla sessione plenaria del Parlamento Ue.

“Non trascurate”, ha avvertito la presidente, “il bilancio pluriennale e Next Generation EU. Abbiamo bisogno di entrambi. Il fondo di ripresa è essenziale per il momento acuto della crisi, ma il Quadro finanziario pluriennale è lo strumento più importante per i nostri obiettivi a lungo termine: la ricerca, l’innovazione, la migrazione, la politica estera. Queste politiche hanno bisogno di valore aggiunto e di un bilancio”.

fux