Un lavoratore su 5 prende meno di 9 euro lordi l’ora. Sul salario minimo un tavolo governo-sindacati

ROMA – Oltre un lavoratore su cinque in Italia ha una retribuzione oraria inferiore a 9 euro lordi, la soglia fissata per il salario minimo in uno dei due disegni di legge all’esame del Parlamento. Il dato – fornito dall’Inps durante un’audizione al Senato – sarà argomento del confronto che si aprirà tra governo e sindacati sul tema. La nuova stagione di confronto, inaugurata ieri da una riunione al ministero dello Sviluppo tra il vicepremier Luigi Di Maio e i leader sindacali – con il debutto del segretario di Landini alla guida della Cgil – creerà presto un tavolo sul salario minimo.

All’interno del provvedimento – ha detto il ministro – sarà fatto rientrare anche una norma per i rider. Prima però si partirà da un confronto sullo sblocca-cantieri, che porterà venerdì in piazza i sindacati del settore edile.

“Venerdì avrò incontri molto importanti…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer