UnipolSai, utile normalizzato 2019 +3,2%, aumenta dividendo, conferma target


Mercato azionario

MILANO (Reuters) – UnipolSai (MI:US) conferma i target del piano industriale al 2021 e aumenta il dividendo dopo avere chiuso il 2019 con un utile netto normalizzato in rialzo del 3,2% a 721 milioni di euro.

Includendo i 66 milioni di costi straordinari legati al piano esuberi, l’utile netto è pari a 655 milioni, in calo rispetto ai 948 milioni dell’esercizio precedente che includeva anche le plusvalenze legate alle cessioni di Popolare Vita e Unipol (MI:UNPI) Banca.

I premi netti sono cresciuti del 21% circa a 13,3 miliardi di euro, sostenuti in particolare dal ramo Vita (+57,1%) mentre il Danni mostra un progresso del 3,7%.

Nel dettaglio, la raccolta diretta dei premi Auto si attesta a 4,178 miliardi di euro da 4,183 miliardi del 2018 con un andamento tecnico che risente della compressione del premio medio a cui si contrappone l’andamento positivo sul fronte della frequenza dei sinistri e del costo medio.

Il combined ratio si attesta al 93,7%, in miglioramento rispetto al 94,4% dell’anno precedente.

Il Solvency ratio consolidato sale al 250% dal 202% del 2018.

Il Cda proporrà la distribuzione di un un dividendo di 0,16 euro per azione, in crescita del 10% rispetto a 0,145 euro distribuiti sul bilancio del 2018.

La controllata Unipol ha registrato un utile netto consolidato di 1,1 miliardi circa, in crescita del 73% rispetto al 2018, e proporrà un dividendo di 0,28 euro per azione, in progresso del 56%.

(Andrea Mandalà, in redazione a Milano Maria Pia Quaglia)

Lascia un commento