Dow Jones

Usa: verso nomina ex commissario Califf per guidare di nuovo Fda

Il presidente Usa, Joe Biden, sta valutando di scegliere l’ex commissario della Food and Drug Administration (Fda), Robert Califf, per guidare di nuovo l’agenzia, afferma una fonte.

La Fda e senza un capo permanente da quando Biden e entrato in carica e continua a svolgere un ruolo centrale nella risposta del Governo alla epidemia di covid-19. L’agenzia ha supervisionato decisioni chiave come l’autorizzazione dei vaccini contro il Coronavirus, dei richiami e delle terapie, e a volte ha dovuto fronteggiare sia il dissenso interno che le critiche pubbliche sul suo processo normativo.

Il dottor Califf, un importante cardiologo e ricercatore medico che ha servito come commissario dell’Agenzia per quasi un anno nell’amministrazione Obama, sostituirebbe la commissaria ad interim Janet Woodcock se nominato e confermato. Sebbene sia stato confermato in modo schiacciante per la carica nel 2016, alcuni democratici all’epoca avevano espresso riserve sui suoi legami con l’industria farmaceutica.

Califf e professore di cardiologia alla Duke University School of Medicine. Nel 2019 ha pure assunto il ruolo di responsabile della politica e della strategia clinica per Verily Life Sciences e Google Health. Ha studiato l’impatto della epidemia di Coronavirus sulla salute generale della Nazione. Inizialmente di quest’anno, ha messo in guardia sul resoconto a lungo termine della epidemia. “Una volta passata la fase acuta di questa crisi, dovremo fronteggiare un’enorme ondata di morte e disabilità a ragione di malattie croniche comuni”, in particolar modo le malattie cardiovascolari, ha scritto ad aprile su Circulation, una rivista dell’American Heart Association.

Biden deve fronteggiare la scadenza di metà novembre per nominare formalmente un commissario permanente ai sensi della legge federale, che pone limiti al tempo dove un individuo può mantenere un posto vacante presso un’agenzia esecutiva in qualità di sostituto.

Woodcock, che si e unita all’Agenzia nel 1986, e stata a lungo considerata una delle migliori contendenti per il ruolo ma ha dovuto fronteggiare l’opposizione di diversi legislatori a Capitol Hill, che hanno criticato la controversa approvazione dell’Agenzia di un nuovo farmaco per l’Alzheimer a giugno. Tre esperti di un comitato consultivo della Fda si sono dimessi a ragione della decisione, citando la mancanza di prove sufficienti sull’efficacia del farmaco e le preoccupazioni sul processo di approvazione.

L’agenzia deve fronteggiare una serie di importanti decisioni questo autunno, inclusa l’erogazione dell’autorizzazione di emergenza al vaccino contro il covid-19 di Pfizer per i bimbi dai 5 agli 11 anni e la probabile approvazione di ulteriori dosi di richiamo per gli adulti.

cos

(END) Dow Jones Newswires

October 15, 2021 04:40 ET (08:40 GMT)