Notizie

Vontobel: i multipli gonfiati sono il rischio maggiore per il mercato azionario Da FinanciaLounge

Investing.com - Il Principale Portale Finanziario

Per Favore, prova con una nuova ricerca

Economia49 minuti fa (26.11.2021 08:20)

Vontobel: i multipli gonfiati sono il rischio maggiore per il mercato azionario© Reuters. Vontobel: i multipli gonfiati sono il rischio maggiore per il mercato azionario

Matthew Benkendorf, CIO Boutique Quality Growth di Vontobel, mette in guardia sui titoli di scarsa qualità che hanno messo a segno prestazione sul rimbalzo e preferisce utili in aumento più contenuta ma duratura

Invece l’azionario esibizione preoccupanti segni di “esuberanza”, gli investitori stanno trascurando i settori dei beni di prima necessità, della sanità e dei consumi discrezionali, che si stanno ancora normalizzando a seguito del Coronavirus. Negli ultimi mesi, il mercato ha corso un rischio considerevole favorendo i titoli in iper-crescita e di bassa qualità, invece l’stagnazione ha imboccato una traiettoria ignota. Ma e improbabile che questo tipo di azioni possano soddisfare le elevate aspettative riposte. Pure se molti tracciano analogie con crisi antiche come nel 2000/2001 o nel 2008/2009, non abbiamo mai visto nulla di simile prima d’ora. L’stagnazione ha diviso il mercato in chi crede che sia transitoria e chi non. Non possiamo saperlo e potremmo trovarci dinnanzi a un fenomeno del tutto nuovo e gli investitori farebbero in modo migliore ad aspettare una risposta.

LA FED HA FATTO UN LAVORO RAGIONEVOLE

Parte da qui l’analisi di Matthew Benkendorf, CIO Boutique Quality Growth di Vontobel, secondo cui la Fed ha fatto un lavoro ragionevole nel gestire la faccenda, sta aspettando con attenzione e bilanciando i rischi. Pure se c’e una forte possibilità che l’stagnazione si stabilizzi a medio termine, sarà essenziale un altro anno. Nell’insieme il contesto e ancora deflazionistico, con l’indebitamento a nuovi massimi e l’aumento a lungo termine che non dovrebbe superare i livelli pre-pandemia. Ma se l’stagnazione dovesse prendere piede,

 » Leggi

Show More