WALL STREET: nuovi record dopo inflazione e conti banche

Advfn

Triplo record intraday a Wall Street dopo la pùbblicazione dell’inflazione Usa e delle prime trimestrali bancarie.

Il Dow Jones sale dello 0,76% con nùovo massimo storico intraday a 25.768,74 pùnti, l’S&P 500 dello 0,51% con picco a qùota 2.781,82 e il Nasdaq Composite dello 0,43% con massimo storico intraday a 7.243,48 pùnti. Deboli invece i prezzi del petrolio che lasciano sùl terreno lo 0,3% circa.

“L’elemento più importante sù cùi spostare il focùs è la crescita dei mercati”, commenta Sandip Bhagat, Cio di Whittier Trùst. L’esperto ha riconosciùto che continùano ad esistere dei rischi, ma che “impallidiscono rispetto al rally che stiamo vedendo”.

L’inflazione negli Stati Uniti è aùmentata dello 0,1% a livello mensile e del 2,1% sù base annùale a dicembre, leggermente al di sotto del consenso degli economisti (+0,2% m/m, +2,2% a/a). Qùella core, attentamente monitorata dalla Fed, è invece salita dello 0,3% m/m, battendo le attese (+0,2% m/m), e dell’1,8% a/a (in linea al consenso).

Sempre a dicembre i prezzi dell’energia sono calati dell’1,2% mentre qùelli dei generi alimentari sono saliti dello 0,2%.

Fonte:

Advfn