Wifi4Eu: 224 comuni italiani vincitori del bando. In testa Lombardia e Campania

Ben 224 comuni italiani sono vincitori del bando europeo Wifi4Eu: ognuno avrà un voucher da 15mila euro per creare hotspot Wifi in spazi pubblici (municipi, biblioteche, musei, parchi, piazze o altri luoghi di interesse pubblico). Al bando del novembre 2018 in tutta Europa hanno fatto domanda 13mila comuni, ma l’Italia ha registrato un record fra i paesi Ue: 3.202 municipi italiani, anche in forma associata, avevano risposto al bando. In lizza piccoli paesi con meno di 100 abitanti e capoluoghi di provincia come Pavia o Catanzaro. L’iniziativa era stata annunciata nel settembre 2016 dal presidente della Commissione europea, Jean- Claude Juncker, nel discorso sullo Stato dell’Unione. Un progetto che ha l’obiettivo di dare risposte alle crescenti esigenze di connettività dei cittadini europei e di rafforzare la competitività dell’Europa.

In testa Lombardia e Campania
Il primo invito a inviare le candidature è stato pubblicato il 7 novembre 2018. In testa la Lombardia (40), seguita da Campania (30) e Piemonte (27). Poi ci sono ancora Veneto (15), Abruzzo (14), Sicilia (14), Puglia (12) ed Emilia-Romagna (11). Nelle altre regioni i comuni vincitori del bando sono stati dieci o meno. All’incontro organizzato da Eurocomunicazione, a Roma , nell’ufficio della Commissione europea , presenti Carlota Reyners Fontana, a capo dell’Unità Cnectb5 , per la prima volta in Italia a parlare del progetto, Donatella Proto del Mise, Salvatore Lombardo di Infratel (per progetto Wi-fi Italia) e Michele Pianetta vicepresidente Anci Piemonte.

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi la fonte


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer