Wilshire Phoenix si scaglia contro la SEC per la bocciatura del proprio ETF sul Bitcoin


Criptovalute

Wilshire Phoenix, una società di asset management con sede a New York, ha risposto al rigetto della propria proposta di exchange-traded fund (ETF) sul Bitcoin (BTC) da parte della Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti.

L’azienda afferma di essere “molto delusa” dalla decisione della SEC, sottolineando che ha fatto di tutto per garantire il rispetto delle aspettative dell’agenzia:

“Abbiamo fatto ogni sforzo per attirare l’attenzione della SEC su questo importante problema, ci siamo sottoposti ad un’analisi approfondita che è stata messa a disposizione del personale della SEC, abbiamo presentato dati chiave e ci siamo offerti di fornire informazioni aggiuntive per facilitare la quotazione di un tanto necessario ETP sul Bitcoin regolamentato negli Stati Uniti. Sfortunatamente, l’ordinanza mostra che tutti questi sforzi non hanno ricevuto la piena attenzione della SEC. “