Zona euro, attività manifattura in tenue crescita a inizio 2019

Attività delle imprese in leggera espansione nella zona euro a inizio anno: la contrazione dei nuovi ordini ha spinto la crescita su minimi che non si vedevano da metà 2013 secondo l’indagine Pmi pubblicata oggi.

L’indice preliminare composito dei direttori acquisti a cura di IHS Markit è sceso infatti a 50,7, il livello più basso da luglio 2013, da una lettura finale di dicembre a 51,1; si tratta di una lettura peggiore anche della stima più pessimistica raccolta da un sondaggio Reuters che aveva anticipato un modesto incremento a 51,4.

La prima lettura di gennaio si colloca appena sopra il discrimine fra contrazione e crescita di 50 e IHS Markit ha detto che il Pmi segnala una espansione per il primo trimestre appena inferiore allo 0,1%. Un sondaggio, condotto da Reuters settimana scorsa, proiettava una crescita dello 0,4%.

“E…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer