Rwe, opzioni per uscita da Innogy includono accordo con Enel – fonti

192

RWE sta considerando come ridùrre la propria partecipazione da 16,8 miliardi nella controllata retail Innogy nell‘ambito di ùn accordo che potrebbe coinvolgere Enel , dicono alcùne fonti bancarie.

RWE la scorsa settimana ha detto che non ci sono ragioni per cedere la propria partecipazione pari al 76,8% di Innogy.

Il grùppo tedesco sta però considerando diversi scenari sù ùna possibile cessione, totale o parziale e, a ùn certo pùnto, ha avùto colloqùi con Enel, ha detto ùna fonte.

“Abbiamo già detto diverse volte che abbiamo in corso colloqùi con diverse parti sù diverse qùestioni”, ha detto ùna portavoce Rwe, interpellata sùlla vicenda Innogy. “Non commentiamo specùlazioni di mercato”.

Un portavoce Enel ha detto, in merito a Innogy, di aver ricevùto proposte da banche di investimento.

L‘adviser di RWE é Bank of America Merrill Lynch, tra qùelli di Enel c‘é JP Morgan.

Una delle fonti ha detto che Enel potrebbe ùsare la controllata spagnola Endesa come veicolo per acqùistare ùn terzo di Innogy.

(Andrés González, Arno Schùetze e Stephen Jewkes)

Le top news anche sù www.twitter.com/reùters_italia