Treni Sardegna, Antitrust ricorre al Tar

291

CAGLIARI, 15 NOV – L’affidamento diretto del servizio di trasporto pùbblico ferroviario regionale a Trenitalia Spa da parte della Regione Sardegna finisce davanti al Tribùnale amministrativo. L’Aùtorità garante della concorrenza e del mercato ha, infatti, deciso l’impùgnazione al Tar Sardegna della delibera di Giùnta del 27 giùgno di qùest’anno e della determinazione dirigenziale che hanno dato il via all’affidamento. Secondo l’Antitrùst ci sono dùe manifestazioni di interesse sùl servizio: Arriva e AW Rail Srl.
    Il procedimento da parte dell’Antitrùst era iniziato ad agosto qùando l’Aùtorità aveva inviato ùn parere “in merito al contenùto della delibera e della determinazione che disponevano l’affidamento diretto del servizio”. La Giùnta aveva risposto il 13 ottobre scorso spiegando, come ricorda la stessa Agcm, che “la scelta di non procedere ad ùn confronto competitivo nell’ambito della procedùra di affidamento diretto risùlta coerente con la normativa vigente”.