Ubi B.: a marzo il piano per gli npl (MF)

121

Ubi Banca si è messa subito al lavoro per raggiungere

gli obiettivi di derisking annunciati insieme al bilancio.

Secondo quanto risulta a MF-Milano Finanza, il gruppo lombardo guidato

da Victor Massiah dovrebbe sottoporre alla Bce la nuova Npl strategy, cioè

l’insieme delle iniziative che saranno messe in atto per abbattere lo

stock di crediti deteriorati. L’aggiornamento del documento elaborato

l’anno scorso si è reso necessario per tenere conto dell’integrazione

delle tre banche rilevate dal fondo di risoluzione (Banca Marche, Banca

Etruria e Carichieti) e delle indicazioni arrivate da Francoforte. Ubi,

del resto, non sarà il solo istituto a dover aggiornare la strategia entro

la fine di marzo, ma sicuramente la manovra finanziaria sarà delle più

rilevanti. Oltre a indicare puntuali obiettivi di riduzione, il gruppo

potrebbe infatti mettere subito sul mercato un portafoglio rilevante (che

alcune fonti vicine al dossier quantificano in 1-1,5 miliardi di valore

nominale) da cedere entro la fine dell’anno. Proprio in queste settimane i

consulenti sarebbero al lavoro per identificare la modalità più

conveniente per massimizzare il prezzo e non si esclude il ricorso a una

cartolarizzazione con garanzia pubblica (Gacs), uno strumento sempre più

strategico sul mercato italiano dei non performing loan.

red/lab

Copyright (c) 2018 MF-Dow Jones News Srl


Ubi B.: a marzo il piano per gli npl (MF) è stato pubblicato su Dow Jones News dove ogni giorno puoi trovare notizie di economia e mercati.