Finanza: intesa tra Tinaba e Unione dei Radio taxi d’Italia

115

Accordo tra Tinaba e U.R.I – Unione dei Radio Taxi d’Italia – per pagare la corsa con lo smartphone.

Grazie all’intesa, spiega infatti una nota, da oggi per pagare i taxi basterà il proprio smartphone. Tinaba, la app per trasferire, condividere e aggregare il denaro senza costi di commissione, sta attivando il pagamento sugli oltre 8 mila taxi delle Cooperative che aderiscono a U.R.I. – Unione dei Radiotaxi d’Italia, la più grande unione di taxi del Paese.

Le prime due città in cui il servizio è attivo sono Milano e Roma, con più di 5 mila vetture.

I primi ad aver introdotto il servizio sono i 3.700 taxi di Roma aderenti a Radiotaxi 06-3570 e le 1.300 vetture della milanese Radiotaxi 02-6969. Entro il 10 aprile 2018 le due compagnie completeranno l’attivazione di Tinaba sulle rispettive flotte di taxi.

Entro i prossimi mesi, poi, il pagamento tramite Tinaba sarà disponibile anche sui taxi aderenti a U.R.I. in più di 40 città d’Italia, tra cui Bologna, Firenze, Genova, Brescia, Trieste e Palermo.

com/fus

marco.fusi@mfdowjones.it

Copyright (c) 2018 MF-Dow Jones News Srl


Finanza: intesa tra Tinaba e Unione dei Radio taxi d’Italia è stato pubblicato su Dow Jones News dove ogni giorno puoi trovare notizie di economia e mercati.