Sri Lanka: 24 arresti per l’attentato di Pasqua. Almeno 290 le vittime. Ferito giornalista di Repubblica

3

È salito a 24 il numero delle persone sospette arrestate nell’ambito delle indagini sugli otto attentati di ieri nello Sri Lanka, che hanno provocato almeno 290 vittime. Lunedì è rimasto lievemente ferito anche un giornalista di Repubblica, Raimondo Butrini, colpito da una scheggia di un ordigno esploso mentre gli artificieri stavano cercando di disinnescarlo.

Secondo un funzionario locale gran parte degli otto attentati sono stati realizzati da una persona ciascuno, mentre in almeno un attacco – quello all’hotel Shangri-La di Colombo – gli attentatori erano due. Il bilancio delle vittime non è ancora completo. Sono 560 i feriti causati dagli attentati che hanno scosso la capitale di Sri Lanka. Shangri-La, Kingsbury Hotel e Cinnamon Grand sono i tre hotel presi di mira. Tra le vittime e i feriti ci sarebbero anche 35 cittadini stranieri, molti dei quali americani, ma anche un cinese e un portoghese. Il governo dello Sri Lanka ha dichiarato il coprifuoco immediato e il divieto temporaneo all’utilizzo di tutti i social media.

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi la fonte


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer