A Modena il sindaco Dem tenta il bis ma il centrodestra può fare il colpaccio

11

A Modena, tradizionale roccaforte rossa, il sindaco uscente Gian Carlo Muzzarelli del centrosinistra (Partito democratico, +Modena, Sinistra per Modena, Volt, Verdi, Modena Solidale) cerca il secondo mandato dopo la vittoria di cinque anni fa. Alla vigilia del voto, il 26 maggio, la partita appare aperta, e la strada per una riconferma del sindaco uscente, in salita.

A remare contro l’ipotesi di un Muzzarelli eletto al primo turno è l’effetto traino di Salvini, con gli ultimi sondaggi che lo danno sopra al 30%, e lo spettro, ancora vivo, della debaclé Dem alle politiche del 4 marzo. Già nel 2014 l’esponente del Partito Democratico non era riuscito a farsi eleggere al primo turno.

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer