Borsa: Europa cala,meglio Milano (-1,1%)

8

Un leggero miglioramento delle Borse europee si affaccia a circa un’ora dalla chiusura, anche se rimangono in rosso, con le tensioni Cina-Usa sui dazi e il Tesoro americano che minaccia sanzioni su Instex, l’organismo finanziario creato da Germania, Regno Unito e Francia per difendere gli scambi commerciali con l’Iran.

Parigi resta fanalino di coda (-1,8%), seguita da Francoforte (-1,4%), Londra (-1,3%) e Milano (-1,1%)

Mentre i dati Istat sono positivi sulla fiducia dei consumatori, lo spread Btp-Bund è intorno a 283 punti, è arrivata da Bruxelles la lettera sul debito italiano e il premier Conte ha incontrato i due vicepremier e Mattarella, Piazza Affari riprende qualche decimale.

Migliore titolo del listino principale è Unicredit (+2,8%).

In positivo Banco Bpm (+0,9%) e Stm (+0,6%).

In risalita Ubi (-0,1%), Cnh (-0,3%)

Perdono Fca (-0,8%), Telecom e Intesa (-0,9%), Eni (-1,8%), Poste (-1,9%) e Enel (-2,5%).

In negativo Mediaset (-0,5%), con la tedesca Prosieben che resta in crescita (+2,3%)

Leggi anche altri post Milano o leggi Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer