Fiducia dei consumatori italiani, una battuta d’arresto

13

Dopo aver corso molto nei trimestri precedenti l’indice sulla fiducia dei consumatori italiani ha accusato un modesto calo nel periodo gennaio-marzo. L’indicatore elaborato da Nielsen è infatti sceso a 68 punti dai 70 della precedente lettura, mentre si mantiene in progresso rispetto ai 66 punti del primo trimestre del 2018. La frenata dell’Italia ha consentito alla Francia di tornare davanti. Parigi è infatti risalita sopra i valori fatti registrare da Roma grazie a un poderoso balzo da 64 a 72. Bisogna però anche ricordare che negli ultimi tre mesi dell’anno scorso, a causa dei disordini causati dai gilet gialli, l’indicatore aveva lasciato per strada ben 13 punti e ora ne ha riguadagnati solo otto.

Fra le grandi economie del Vecchio Continente va poi registrato il crollo della Spagna, passata da 94 a 88 punti. A impensierire…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer