Il governo: sconti fiscali a sostegno delle campagne pubblicitarie

8

ROMA – Aiutare le imprese, soprattutto quelle più giovani, che vogliono fare pubblicità per promuovere i loro prodotti e servizi. E aiutare anche i media, che ospiteranno queste pubblicità. Perché questo doppio beneficio (alle imprese e ai media) prenda corpo, è necessario che lo Stato assicuri un beneficio fiscale alle aziende decise a fare campagne pubblicitarie.

Questo beneficio fiscale è stato introdotto nel 2017, sotto forma di credito d’imposta. Adesso il governo Conte promette di rinnovarlo e di renderlo stabile negli anni.

E’ il sottosegretario Vito Crimi (5Stelle, titolare della delega all’Editoria) a svelare questa intenzione in una risposta ai deputati della Commissione Cultura, durante il confronto ribattezzato question time. Il credito d’imposta sarà introdotto nuovamente e sarà reso permanente attraverso un emendamento governativo al decreto Crescita.

Il deputato Federico Mollicone (Fratelli d’Italia), in prima linea nel…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer