Apple attacca Trump sui dazi e valuta abbandono produzione in Cina

    7

    Investing.com – I dazi del 25% su 300 miliardi di dollari di importazioni cinesi limiterebbero il contributo che Apple sta dando all’economia Usa, oltre che compromettere la sua capacità di competere su scala globale.

    Con queste parole il gigante di Cupertino ha avvisato il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump con una lettera inviata al rappresentante commerciale USA, Robert Lighthizer.

    Apple ha spiegato che i dazi colpirebbero i principali prodotti dell’azienda, dall’iPhone all’iPad, dal Mac alle cuffie AirPods e l’AppleTV, fino agli accessori Apple come monitor e tastiere.

    Inoltre, Apple ha sottolineato che i concorrenti cinesi non hanno una significativa presenza negli Stati Uniti, pertanto i dazi darebbero loro un vantaggio conpetitivo.

    Pertanto, proseguono da Apple, il governo di Trump dovrebbe “riconsiderare la decisione” di imposizione delle tariffe, e “spingiamo affinché questi dazi non siano…
    Leggi anche altri post markets o leggi originale


    Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer