Dai minimarket ai rimpatri, la linea Di Maio dopo il passo falso M5S alle europee

1

L’ultima proposta di Luigi Di Maio per incalzare l’alleato di governo su uno dei suoi slogan prediletti, quel “prima gli italiani” che sta alla base dell’approccio salviniano, è l’annuncio di un piano di controlli messo in campo dal ministero del Lavoro sui minimarket gestiti da cinesi e bengalesi. Obiettivo: scovare chi evade il fisco.

Nuovi equilibri politici all’interno della maggioranza
Il “verdetto” delle elezioni europee, che il 26 maggio hanno registrato il boom della Lega e una battuta d’arresto per i Cinque Stelle, ha sconquassato gli equilibri politici all’interno della maggioranza, a tutto vantaggio del Carroccio. Per il leader politico M5S i margini di manovra nei confronti di Salvini si sono ridotti, con la conseguenza che a dettare l’agenda dell’esecutivo, in questa fase politica, è soprattutto il leghista.

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer