Dollaro debole dopo dati occupati Usa deludenti

3

NEW YORK (Reuters) – Il dollaro è ai minimi da due mesi e mezzo dopo i dati negativi sugli occupati Usa.

La crescita degli occupati Usa ha frenato bruscamente e i salari sono cresciuti meno del previsto in maggio, suggerendo che la perdita di slancio dell’attività economica stia toccando il mercato del lavoro, in uno scenario che potrebbe far crescere la domanda per un taglio dei tassi da parte della Fed.

Le crescenti aspettative di un taglio dei tassi hanno fatto perdere al biglietto verde l’1,2% questa settimana.

L’indice del dollaro lascia sul terreno lo 0,4%, a 96,671 contro un paniere di valute.

Contro lo yen il biglietto verde perde lo 0,3% circa

forex o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer