I giapponesi che assumono: “Scegliamo l’Italia per i talenti Made in Sud”

18

NAPOLI – La tavola azzurra del mare spunta tra un grattacielo e l’altro del Centro direzionale di Napoli. Si intravede anche il Vesuvio. Ma non è per il panorama che una multinazionale giapponese investe qui. In fondo l’americana Whirlpool, che sta dismettendo una fabbrica con i suoi 450 operai, è distante solo una manciata di chilometri.

Eppure sembra di essere atterrati su un altro pianeta. La Ntt Data, colosso mondiale del digitale, della Cyber Securty e dell’intelligenza artificiale quest’anno assumerà 1000 persone in Italia, portando il totale a oltre 3000: di queste, 500 al Sud tra la sede di Napoli e quella di Cosenza. Nella città calabrese Ntt ha dislocato addirittura uno dei suoi tre centri di ricerca e sviluppo. Gli altri, per dire, sono a Tokyo e a Palo Alto.

«È iniziato tutto nel 2002, lavoravamo in dieci a Pozzuoli, praticamente in un…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer