Accordo su debito Usa spinge dollaro, sterlina giù

15

LONDRA (Reuters) – Il dollaro si avvicina ai massimi da due settimane contro le valute rivali, dopo che il presidente Usa Donald Trump e i leader del Congresso ieri hanno raggiunto un accordo che sospende per due anni il tetto del debito, allontanando i timori di un default quest’anno.

L’indice del dollaro sale dello 0,2% a 97,257.

Anche l’euro è in difficoltà contro il dollaro. E’ però ai massimi da due anni contro il franco svizzero sui crescenti timori che la Banca nazionale elvetica possa intervenire per indebolire la valuta.

I guadagni del dollaro sono tuttavia contenuti dal clima di generale attesa sui mercati valutari per le riunioni di politica monetaria di Bce e Fed dei prossimi giorni. La Bce giovedì dovrebbe segnalare un atteggiamento ‘dovish’, mentre dalla Fed ci si aspetta un taglio dei tassi di interesse di un quarto…
Leggi anche altri post forex o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer