Acquisti 10 euro di ricarica, ne ricevi 9: consumatori contro “Ricarica +” di Tim

120

Ricordate quando si spendevano 15 euro per ricaricare il cellulare di 10? Secondo alcune associazioni di consumatori il gestore Tim sta provando a reintrodurre lo stesso principio, seppure in tono minore. È dal 2007, infatti, che i costi di ricarica sono stati aboliti, in una delle lenzuolate di liberalizzazioni volute dall’allora ministro dello Sviluppo Economico Pierluigi Bersani.

Diverse associazioni di consumatori hanno fatto sapere di aver ricevuto molte segnalazioni di utenti Tim che, convinti di aver acquistato ricariche da 5 e 10 euro al bar, in tabaccheria o in edicola, si sono poi accorti di aver incrementato il credito rispettivamente di 4 e di 9 euro. Quell’euro, visto inizialmente come una commissione ingiustificata, è in realtà il costo di un’offerta (Ricarica +) che prevede internet e minuti illimitati per 24 ore più la partecipazione a un concorso per vincere smartphone, tablet e ricariche ogni mese…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer